Dove l'Adda e il Lambro incontrano il Po

Torre dei Pusterla


22 Torre_Pusterla

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Simbolo e vessillo della città di Casalpusterlengo, è ciò che rimane dell’antico castello, eretto dai Pusterla nel XIII secolo. Il monumento è stato sottoposto a restauri alla muratura esterna e nella parte interna con la ricostruzione della scala di accesso. La torre è caratterizzata da un forte spessore dei muri (6 metri alla base e 2 alla sommità, formati da cortine di muratura piena con intercapedine colma di materiale da riempimento)
Dal vano d’ingresso, al quale si accede tramite una scala esterna, una ripida rampa porta ad un vano interrato con volta a botte, collegato a sua volta, tramite botola, ad un secondo vano. Collegati da una scala d’angolo si susseguono gli altri vani ricavati quando nel XVI sec. la torre fu trasformata in carcere. Le sale al primo e secondo piano, rispettivamente con volte a crociera e a botte, sono impostate da un lato sul muro di sostegno della scala interna e dall’altro su parte del perimetro della torre. Al terzo piano, la stanza posta in corrispondenza delle due del piano inferiore, presenta una bella copertura voltata formata da mattoni disposti in file concentriche; da questo piano, grazie ad un’ulteriore scala ad una rampa, si accede alla sommità della torre, da qui particolarmente suggestiva è la visione a nord e a est dei tetti compatti e della parte vecchia di Casalpusterlengo.
Ora la torre è sede della Pro Loco e punto di riferimento per manifestazioni artistiche e culturali

Dove: Piazzetta Pusterla, 5 Casalpusterlengo

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per le proprie funzionalità. Se vuoi sapere di più sull'utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l'uso, leggi la nostra informativa estesa sull'uso dei cookie, oppure modifica le impostazioni dei cookie. Cliccando su "Accetta cookie", scorrendo la pagina o cliccando su qualunque elemento nella pagina acconsenti all'uso dei cookie.