Dove l'Adda e il Lambro incontrano il Po

Riserva Naturale Monticchie

CatturaMontecchie RiservaFino all’ottocento quest’area posta sul terrazzo del Po veniva chiamata “il bosco con acque sorgenti”. Poi l’avanzata dell’agricoltura ne modificò il paesaggio: vennero abbattuti alberi e arbusti, le risorgive impiegate per la coltivazione di riso e prato. A partire dagli anni ’50 del secolo scorso le coltivazioni abbandonarono questi luoghi e la natura riprese il sopravvento: prima i canneti, poi tornarono i boschi e la fauna tipica delle golene fluviali. Negli anni ’80 l’attività di protezione avviata dal Comune di Somaglia e dalla sezione locale del WWF portarono all’istituzione della Riserva Naturale. Oggi l’area è caratterizzata dalla presenza di boschi di salici e ontani, querce e pioppi. I numerosi corsi d’acqua di risorgiva, canali scolmatori e irrigui sono gli habitat di numerosi animali: anfibi, rettili, uccelli e crostacei. Tra questi, la rana di Lataste, il tritone, il rospo comune e il gambero di fiume. Puoi ascoltare qui i versi degli anfibi .

Gli uccelli più diffusi invece sono la nitticora, la garzetta e l’airone cenerino. Ascolta i loro versi

Per conoscere di più:
http://www.comune.somaglia.lo.it/il-comune/riserva-naturale-monticchie/

Foto: da Report “Ardeidi e Anfibi : conservazione degli habitat nella Riserva Naturale e SIC IT2090001 di Monticchie”

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per le proprie funzionalità. Se vuoi sapere di più sull'utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l'uso, leggi la nostra informativa estesa sull'uso dei cookie, oppure modifica le impostazioni dei cookie. Cliccando su "Accetta cookie", scorrendo la pagina o cliccando su qualunque elemento nella pagina acconsenti all'uso dei cookie.